Salta al contenuto principale
x

Trekking al Castello di Quirra

Caratteristiche percorso 
Punto di partenza: Frumini Durci (Villaputzu)
Punto di arrivo: Monte Codias (Castello di Quirra - Villaputzu)
Lunghezza: 7 km
Dislivello: 290 metri
Difficoltà tracciato: Escursionistico
Durata escursione: 8 ore
Territorio: Villaputzu
Quota partecipazione: 10,00 € a persona
E’ necessaria la sottoscrizione della tessera associativa (€ 5,00 per i partecipanti al trekking) che comprende la copertura assicurativa per tutto il 2017 sugli eventi di Mamùtera Trekking (escursioni e pedalate) 
A tal fine è necessario comunicare tramite mail a mamuteratrekking@gmail.com i seguenti dati: Nome, Cognome, codice fiscale, comune e data di nascita. 

Presentazione itinerario:
Il percorso attraversa luoghi di interesse naturalistico, archeologico e antropologico e l'escursione prenderà il via dal torrente di Frumini Durci. 
Si parte da quota 6 metri s.l.m. sino ad arrivare a quota 296 metri s.l.m. lungo un comodo sentiero sterrato e una volta arrivati al primo punto panoramico si procederà lungo il vecchio sentiero che porta sino in cima alla collina. 
La prima parte del sentiero è in lieve pendenza, percorsa la quale inizierà la parte lastricata con forte pendenza che ci porterà sino al castello. 
Arrivati in cima potremo ammirare un panorama mozzafiato con vista a 360° e visitare i pochi resti del castello di epoca medievale, ancor suggestivi seppur in totale rovina, costruito nel XIII sec. dal Giudicato di Cagliari.
Dopo la pausa pranzo inizierà la discesa percorrendo nuovamente il sentiero lastricato e facendo il giro alla base del torrione calcareo; lentamente si scenderà verso il torrente e lungo il sentiero (con parti in forte pendenza) si potranno vedere alcune cavità usate nel Neolitico e Paleolitico inserite nell'ambito di maestose pareti oggi usate per arrampicate da parte degli appassionati. 
Lungo la strada del rientro i partecipanti avranno anche la possibilità di visitare il sito de "Su Presoni".
La sepoltura paleocristiana Su Presoni:
In località Cirreddis, è possibile visitare un notevole esempio di sepoltura ipogeica paleocristiana, denominata Su Presoni, in quanto venne adibita a prigione in epoca successiva. La sepoltura si trova alla base di un dirupo roccioso, poco distante dal Rio Quirra e dal villaggio medievale di Cirra. L’ingresso, di forma quadrangolare, conduce direttamente all’ipogeo funerario, nelle cui pareti sono stati ricavati delle sedi di base rettangolare e ad arcosolio. Le pareti presentano inoltre tracce di intonaco, è dunque ipotizzabile che l’ipogeo sia stato adibito in età successiva a luogo di culto. (Tratto dal sito del comune di Villaputzu)
Suggerimenti:
L'organizzazione suggerisce di vestirsi in modo adeguato in quanto si camminerà lungo un sentiero di montagna dove è facile imbattersi in spine e rami; indossare quindi pantaloni lunghi, scarpe da trekking e preferibilmente abbigliamento tecnico in microfibra. Dotarsi di cappellino, scaccia acqua da usare in caso di pioggia più un cambio di vestiario da tenere in auto. 
Necessari 2 litri d'acqua, cibarie per il pranzo al sacco, ed eventualmente caramelle o frutta secca.
POZZO SACRO "IS PIROIS":
Al termine del trekking del castello, a seconda dell'orario e per chi lo vorrà, sarà possibile recarsi a visitare il vicino pozzo sacro Is Pirois edificato in età Nuragica ( 1600-535 a.c.). 
Questo Pozzo Sacro presenta la particolarità di avere impiantato sulla sommità un nuraghe monotorre, costruito sulla pseudocupola che chiude la camera del pozzo. (Tratto dal sito del comune di Villaputzu).

Appuntamento alle ore 08,45 presso vecchia S.S. 125 presso lo svincolo della Nuova Orientale Sarda. Sotto trovate il link.
https://www.google.it/maps/@39.5235628,9.5894361,300m/data=!3m1!1e3

Punti di Interesse